pugno


pugno
pugno s.m. [lat. pūgnus ] (pl. -i ; ant., lett. le pugna ).
1. [mano chiusa con le dita piegate e strette sul palmo: aprire, stringere il p. ]
● Espressioni: avere (o tenere) in pugno 1. [avere il pieno controllo di una situazione] ▶◀ dominare.  controllare, tenere sotto controllo. 2. [poter disporre a proprio piacimento di una persona] ▶◀ avere in balia, manovrare; battere (o mostrare) i pugni ▶◀ farsi valere, imporsi; stringere i pugni [impedirsi reazioni violente] ▶◀ controllarsi, frenarsi, trattenersi. ◀▶ lasciarsi andare, sfogarsi.
▲ Locuz. prep.: fig., di proprio pugno [con funz. agg., scritto o sottoscritto personalmente] ▶◀ autografo.
2. [colpo dato con la mano chiusa e vibrato con forza: p. violento ; sferrare, schivare un p. ] ▶◀ (fam.) cazzotto, [inferto con la mano destra] destro, [portato col pugno allungato in linea retta] diretto, [portato col pugno piegato ad angolo retto] gancio, [inferto con la mano sinistra] mancino, [nel pugilato, indirizzato al mento e inferto dal basso verso l'alto] montante, [nel pugilato, vibrato con molta forza] punch, [nel pugilato, indirizzato al mento e inferto dal basso verso l'alto] uppercut.  colpo.
● Espressioni: fig., fam., essere un pugno in un occhio ➨ ❑; fare a pugni 1. [battersi scambiandosi pugni] ▶◀ (non com.) cazzottare, (fam.) darsele, (fam.) fare a cazzotti, menarsi, percuotersi, pestarsi, picchiarsi, scazzottare, [nello sport del pugilato] boxare. 2. (fig.) [di cose contrastanti tra loro, essere del tutto incompatibili, con la prep. con : le tue azioni fanno a p. con i tuoi principi ] ▶◀ contraddire (∅), contrastare, cozzare, (fam.) fare a cazzotti, stridere, [spec. con riferimento ad accostamenti di colori e sim.] stonare; prendere a pugni ▶◀ prendere a cazzotti, scazzottare.  picchiare; prendersi a pugni ▶◀ prendersi a cazzotti, scazzottarsi.  picchiarsi; pugno di ferro ➨ ❑.
3. (estens.)
a. [quantità di materiale che può stare nella mano chiusa: un p. di sale, di fagioli ] ▶◀ manciata, (non com.) pugnello.
● Espressioni: fig., pugno di terra ➨ ❑; fig., rimanere (o restare) con un pugno di mosche [non concludere nulla a dispetto dello sforzo] ▶◀ (fam.) rimanere (o restare) a mani vuote (o a bocca asciutta o con un palmo di naso).
b. [di uomini, elementi di una squadra e sim., quantità esigua: con un p. di soldati attaccò il nemico ] ▶◀ drappello, manipolo.
essere un pugno in un occhio [risultare molto sgradevole, con riferimento ad accostamenti di colori e sim.: questo foulard è un p. in un occhio ] ▶◀ (fam.) essere un cazzotto nello stomaco, stonare, stridere.
pugno di ferro
1. [arma costituita da anelli metallici in cui si infilano le dita strette] ▶◀ tirapugni.
2. (fig.) [atteggiamento rigido e intransigente: governare con il p. di ferro ] ▶◀ autorità, durezza, intransigenza, polso.
pugno di terra [piccolo appezzamento di terreno: non possedeva che un p. di terra ] ▶◀ fazzoletto (o lembo) di terra.

Enciclopedia Italiana. 2013.